SERVIZIO CIVILE, 8 POSTI IN CONFCOOPERATIVE

SERVIZIO CIVILE, 8 POSTI IN CONFCOOPERATIVE

Le domande per il progetto “Comunità resilienti” vanno presentate entro il 10 febbraio 2023. Per i giovani volontari disponibilità nelle sedi emiliano-romagnole e in quella nazionale.

venerdì 30 dicembre 2022

È stato pubblicato, sul sito del Dipartimento per le Politiche Giovanili il bando per la selezione di 71.500 operatori volontari (tra i 18 e i 28 anni) da avviare al Servizio Civile Universale nell’anno 2023.

Fino alle ore 14.00 di venerdì 10 febbraio 2023 è possibile presentare domanda di partecipazione esclusivamente con modalità online.

Anche quest’anno, ogni singolo progetto è parte di un più ampio programma di intervento che risponde ad uno o più obiettivi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite.

Nell’ambito del progetto “Comunità resilienti” promosso dal sistema Confcooperative Emilia Romagna e della durata di 12 mesi, sono 8 i posti disponibili rispettivamente nelle sedi di Confcooperative Emilia Romagna e Confcooperative Bologna (via Calzoni 1/3, Bologna), Confcooperative Ferrara (via De Pisis 43, Ferrara), Confcooperative Modena (via Emilia Ovest 101, Modena), Confcooperative Reggio Emilia (Largo Gerra 1, Reggio Emilia), Confcooperative Piacenza (viale Sant’Ambrogio 19, Piacenza), Confcooperative Emilia Romagna sede di Ravenna (via Di Roma 108), Confcooperative nazionale (via Torino 146, Roma).

 

L’obiettivo del progetto è quello di diffondere conoscenza e opportunità di formazione e informazione, educare alle tematiche dello sviluppo sostenibile, grazie alle interconnessioni tra il luogo strategico nazionale e i luoghi di attuazione territoriali emiliani e romagnoli, al fine di realizzare un'articolata serie di attività di progettazione, di analisi dati, di formazione, di percorsi rivolti agli studenti e ai giovani Neet, di interventi di animazione per il rilancio culturale e territoriale nelle aree marginali, di azioni di messa in rete degli attori del territorio, di promozione e comunicazione dei risultati, che valorizzino le risorse territoriali come elemento generatore di sviluppo sociale, economico e ambientale.

 

Per fornire maggiori informazioni e rispondere ad eventuali richieste di chiarimenti, Confcooperative Emilia Romagna organizza un incontro online informativo (su piattaforma Zoom) rivolto agli aspiranti candidati e in programma giovedì 2 febbraio 2023 alle ore 21. Ecco il link per iscriversi all’incontro: https://bit.ly/3IF8V72.

 

Ecco i riferimenti suddivisi per le varie sedi coinvolte:

-       Confcooperative Emilia Romagna (referente Gianluca Bariola): 051 375210.

-       Confcooperative Emilia Romagna – sede di Ravenna (referente Simone Righi – 0544.37171).

-       Confcooperative Bologna (referente Andrea Ceccardi): 051 416 4450

-       Confcooperative Ferrara (referente Silvia Pulvirenti): 0532 213295.

-       Confcooperative Modena (referente Cinzia Nasi): 059 384011.

-       Confcooperative Reggio Emilia (referente Isabella Guidetti): 0522 546111.

-       Confcooperative Piacenza (referente Matteo Marenghi / Luca Cattanei): 0523 606180.

-       Confcooperative Nazionale (referente Paola Ferrara): 06 68000327.

 

MODALITÀ PRESENTAZIONE DOMANDA

 

Gli aspiranti operatori volontari (d'ora in avanti "candidati") dovranno produrre domanda di

partecipazione, indirizzata direttamente all'ente titolare del progetto prescelto, esclusivamente attraverso la piattaforma DOL raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all'indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it.

Per accedere ai servizi di compilazione e presentazione della domanda sulla piattaforma DOL occorre che il candidato sia riconosciuto dal sistema.

I cittadini italiani residenti in Italia o all'estero possono accedervi esclusivamente con SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale. Sul sito dell'Agenzia per l'Italia Digitale www.agid.gov.it/it/piattaforme/spid sono disponibili tutte le informazioni su cosa è SPID, quali servizi offre e come si richiede.

Per la presentazione della Domanda on-line di Servizio civile occorrono credenziali SPID di livello di sicurezza 2.

Qualora i cittadini di Paesi appartenenti all'Unione europea o non appartenenti all'Unione europea regolarmente soggiornanti in Italia, non avessero la possibilità di acquisire lo SPID, è data facoltà di richiedere al Dipartimento il rilascio di apposite credenziali per accedere ai servizi della piattaforma DOL, seguendo la procedura disponibile sulla home page della piattaforma stessa.

 

Le domande di partecipazione devono essere presentate esclusivamente nella modalità on-line sopra descritta, entro e non oltre le ore 14.00 del 10 febbraio 2023.

Oltre tale termine il sistema non consentirà la presentazione delle domande. Le domande trasmesse con modalità diverse non saranno prese in considerazione.

Il giorno successivo alla presentazione della domanda, il sistema di protocollo del Dipartimento invia al candidato, tramite posta elettronica, la ricevuta di attestazione della presentazione con il numero di protocollo e la data e l'orario di presentazione della domanda stessa. In caso di errata compilazione, è consentito annullare la propria domanda e presentarne una nuova fino alle ore 14:00 del giorno precedente a quello di scadenza del presente bando.

È possibile, comunque, presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto ed un'unica sede, da scegliere tra i progetti elencati negli allegati al presente bando e riportati nella piattaforma DOL.

Si rammenta ai giovani candidati che per meglio orientarsi nella scelta del progetto, oltre ad utilizzare gli strumenti di ricerca messi a disposizione dalla piattaforma e sui siti internet del Dipartimento, possono fare riferimento agli enti di servizio civile sui territori.

Sui siti internet del Dipartimento www.politichegiovanili.gov.it e www.scelgoilserviziocivile.gov.it è disponibile la Guida per la compilazione e la presentazione della Domanda on-line con la piattaforma DOL.

Documenti da scaricare